Introduzione

Con il decreto  n. 155 del 15/04/2013 Il Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del turismo, ai sensi dell’art.783 del codice Civile, ha accettato la donazione di una serie di abiti e accessori che rappresentano una selezione significativa che documenta la poetica che ha informato le collezioni della designer Monica Bolzoni con l’etichetta ‘Bianca e Blu’ dal 1981 al 2012. I beni donati sono stati assegnati alla Soprintendenza Beni storici artistici  ed etnoantropologici di Siena e Grosseto.

 

Abiti

1. Abito “Cenerentola” in juta grezza, foderato in tela tasca in tinta, (anni ’80, rieditato nel 2001);

2. “Cappottino cristallo” in pvc ‘Polvere di stelle’, (metà anni ’90, rieditato nel 2001);

3. Abito “Tunica” in lurex realizzato al telaio con dettagli glitter, (primi anni ’90 con inserti glitter nel 2001);.

4. Impermeabile “Vagabond” in pvc trasparente, (primi anni ’90);.

5. Abito “Sherazade” in chiffon e setina écru, (1984);

6. Abito “Brigitte” in pvc trasparente, (1982, rieditato nei primi anni ’90);

7. Tunica in velluto, stampa pannello con pattern della designer Antoinette de Boer, Mamon Design, (primi anni ’90, rieditata alla metà degli anni ’90); 

 

Accessori

1. Colletto uomo in pvc disco, (2002);

2. Cuffietta Lancelot in maglia d’argento, (anni ’80, rieditata nel 2006);

3. Costumino Lancelot in maglia d’argento, (anni ’80, rieditato nel 2006);

4. Guanti mitaine Lancelot in maglia d’argento, (primi anni ’90);

5. Collare plissé in lamé oro, (2006);